Tapis Magique

Sabato 23 agosto si è aperta la XVIII a edizione del Festival Internazionale di Andria Castel dei Mondi. Una delle rappresentazioni da non perdere (avete tempo fino a domenica 31 […]

TAPIS MAGIQUES 02

Sabato 23 agosto si è aperta la XVIII a edizione del Festival Internazionale di Andria Castel dei Mondi. Una delle rappresentazioni da non perdere (avete tempo fino a domenica 31 agosto) è Tapis Magiques-L’Origine du Monde, l’incredibile installazione luminosa dell’artista Miguel Chevalier, uno dei pionieri dell’arte digitale a livello planetario.

Arriva per la prima volta in Italia, dopo aver lasciato a bocca aperta gli spettatori di Caracas, di Albertville o Barcellona, e lo stesso per i visitatori della moschea di Casablanca o della biennale Kwangiu in Corea. Chevalier crea un “corto circuito” tra luoghi storici (e Castel del Monte, sito Unesco e patrimonio dell’Umanità dal 1996, si presta benissimo) e avveniristiche creazioni visive, grazie ai coloratissimi tappeti di luce che si muovono e trasformano interagendo con lo spettatore.

Quando gli spettatori si spostano, sotto i loro piedi si creano perturbazioni nella traiettoria di questi intrecci. Le curve colorate, sinuose e ondeggianti richiamano i cangianti arazzi medievali. Questi arabeschi creano esperienze visive inedite che non possono non ricordare gli universi psichedelici dei paradisi artificiali degli anni 70. Questo mondo di colori e forme in movimento, come il gioco di un caleidoscopio gigante, ci invita a compiere un viaggio immaginario e poetico. Questa creazione ci immerge nel magico universo delle feste medievali e dei Racconti delle mille e una notte.

ph. Alessandro Del Gaudio | Angela Scamarcio | Raffaella Losito

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Ingegnere, curioso e appassionato, da sempre spettatore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. La Puglia è la sua casa.

One thought on “Tapis Magique”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Little People Big Dreams

La collana di monografie per scoprire i sogni dei bambini che fanno di tutto per realizzarli

Ultimi Articoli

DESIGN

Hevea, il design danese incontra la gomma naturale

Progettare per i più piccoli, con un occhio alle sorti del pianeta…

KIDS

Kindsgut, giocattoli attraenti e di valore educativo

Pensati per l’infanzia, il periodo più prezioso della vita

KIDS

Pinch Toys, giocattoli eco-friendly

Fatti per durare nel tempo, morbidi e leggeri al tatto, e con il profumo del legno appena raccolto nei boschi della Croazia

Top