Arredamento stile industriale in poche mosse

Poche mosse e accorgimenti per dare un tocco eclettico al proprio spazio

Pensate ad un magazzino, a pavimenti in legno consumati, pareti in mattoni e barre metalliche esposte sul soffitto. C’è qualcosa nei dettagli del design industriale che non dovrebbe andare perduto: il fascino degli interni incompiuti, le finiture grezze e il fascino di un’epoca del design che ruota attorno all’ingegno meccanico. L’integrazione di interni industriali nelle normali residenze ha un certo effetto. È un modo meraviglioso per combinare il design moderno con materiali antichi che sembrano sempre più trendy.

Le tendenze del design industriale in questi ultimi tempi sono popolari nei loft urbani, magari ne avrete visto uno con una scala metallica che conduce ad una camera da letto aperta sopra un pavimento in gres porcellanato effetto cemento. Con questa tendenza sono iniziati anche alcuni progetti di cucina, probabilmente ispirati a caffetterie che utilizzano tavoli da bar in legno, sgabelli da bar in acciaio ed eleganti apparecchi di illuminazione industriale, accanto ad oggetti originali scovati in qualche mercatino di antiquariato.

Gli interni industriali hanno un modo unico di far sembrare nuovi i materiali e gli apparecchi dall’aspetto antico. È davvero interessante come questa tendenza fa sembrare tutto fresco, ordinato e ben messo insieme.

Se avete ammirato le trasformazioni di fienili, garage o magazzini, forse è ora di prendere quell’ispirazione e applicarla nel vostro spazio, anche se in un condominio.

Uno dei motivi per cui le tendenze del design industriale sono diventate popolari è per la semplicità a tratti grezza che li connota e che diventa inoltre un buon modo per massimizzare lo spazio condominiale. Un posto sembra infatti più grande se non è pieno di mobili e orpelli. Gli elementi industriali tuttavia sono molto forti e non bisogna esagerare. È un’architettura tutto sommato “spogliata”: un letto a baldacchino in ferro battuto in camera da letto, una bicicletta agganciata alla parete del soggiorno, e sgabelli da bar in legno intorno al tavolo della cucina sono ottimi arredi per riempire gli spazi.

Il design industriale richiede pochi mobili e più spazio libero a terra, in modo tale che le persone siano in grado di muoversi e interagire. Gli elementi industriali possono essere vintage o rustici. Non importa che provengano da un genere architettonico più vecchio e avranno un bell’aspetto se bilanciati con gli elementi moderni. come tv o apparecchi stereo.

Nella vostra cucina, ad esempio, potrete usare la qualità metallica lucida degli elettrodomestici per creare un interessante contrasto con i metalli rustici. L’illuminazione a sospensione con lampadine a filamenti in stile Edison, manopole in ottone sui mobili e un’isola di legno che sembra appena tagliata da un albero darebbe un tocco industriale alla vostra cucina moderna.

Un divano bianco contro un muro rustico con opere d’arte sarebbe perfetto nel vostro soggiorno, così come una lampada da terra fatta di materiali metallici come il rame o nichel spazzolato, per un ottimo contrasto con il pavimento contemporaneo: ricordate che è tutto nei dettagli.

Il metallo è sicuramente un materiale da utilizzare se si vuole ottenere un look retrò e “grezzo”, magari rimanendo fedeli a quelli con texture più ruvide e finiture opache, perché andare in ambito industriale non è mai una questione di lucentezza e lucentezza. Puoi usare barre d’acciaio come base del tuo tavolo e ravvivarlo con un piano in legno, pietra o vetro.

Se state pensando di applicare il design industriale al vostro appartamento,  sappiate che la gamma di colori tra cui scegliere è un po’ ristretta: bianco, grigio, nero e marrone legno aggiungono un tocco di eleganza a questa tendenza, ma se siete preoccupati che la vostra casa potrebbe sembrare un po’ piatta e noiosa, è possibile variare le tonalità per avere più texture.

La storia può essere un ottimo insegnante, anche nel design. Guarda come sono progettati i musei o gli uffici postali, o chiese, teatri e simili. Potrete apprezzare lo stile minimale e la semplicità delle vecchie strutture che hanno resistito alla prova del tempo. Dai muri in mattoni alle colonne d’acciaio, i vecchi edifici vi ispireranno a mantenere le cose modeste ma sempre eleganti e interessanti.

Gli interni industriali funzionano perché non ti costringono a riflettere troppo. Se le pareti in mattoni sembrano troppo vecchie, i tubi e le travi sono esposti attraverso il soffitto, le pareti sono incompiute o i pavimenti sono in cemento e non piastrellati, non toccarli. Andare in ambito industriale significa abbracciare la “ruvidità” del design, e bisogna trovare un modo per far funzionare il tutto. In passato, la gente ha lottato per nascondere le imperfezioni, ma con il design industriale non ci sono pretese. Il vecchio orologio da parete di tua nonna, il divano in pelle usurato dei tuoi genitori, la vecchia lampada in acciaio e la struttura del letto in metallo si inseriscono perfettamente nel tuo spazio industriale, senza aver paura dei dettagli più ruvidi: questo genere di design vi insegnerà a vivere in modo semplice e puro.

Potrebbero Interessarti

Tala – Lighting design sostenibile

Due proposte per il Natale dal brand di illuminazione inglese

LuisaViaRoma Home for the Holidays

Cristina Celestino firma il progetto d’interni che accoglie le festività 2018

Tediber, il comfort si ordina online

Un materasso dal prezzo competitivo e prestazioni hi-tech, in una nuova esperienza di acquisto

Ultimi Articoli

BOOKS

3 nuovi libri da Gestalten

Avventura, Esperienze a tavola e Passione per l’outdoor nei nuovi titoli della casa editrice tedesca

FASHION

Rihanna & LVMH pronti al lancio di Fenty Maison

Un binomio fortissimo si affaccia nel mondo della moda

BARCELONA

Primavera Sound Festival 2019: Il finale

Il nostro report del Festival musicale più bello d’Europa

Top