Il museo del 900

Il 06 dicembre alle 16.00 ha aperto le sue porte il palazzo che si appresta a divenire fulcro delle attività culturali ed espositive del centro milanese: il Museo del Novecento. […]

Il 06 dicembre alle 16.00 ha aperto le sue porte il palazzo che si appresta a divenire fulcro delle attività culturali ed espositive del centro milanese: il Museo del Novecento. Su un’area totale di 8.500 mq, il Palazzo dell’Argentario, a ridosso del Palazzo Reale, si presenta come una magnifico contenitore trasparente dal quale è possibile immergersi nello skyline della città. La trasformazione degli spazi è stata affidata agli architetti Italo Rota e Fabio Fornasari, i quali hanno pensato un sistema di risalita verticale con una rampa a spirale che dalla metropolitana termina con la terrazza panoramica su Piazza Duomo. Il museo racchiude una collezione di più di tremila opere che, dalle avanguardie storiche a l’arte concettuale degli anni ultimi anni del XX secolo, ripercorre la storia dell’arte italiana, di cui la città di Milano è stata un importante centro di sviluppo. Gli allestimenti interni sono stati concepiti in stretta connessione con i periodi storici e artistici esposti, intrecciando elementi retrò, come colori e atmosfere, ad altri più contemporanei. Il tutto è costruito secondo una logica moderna e funzionale in cui la funzione didattica e divulgativa di un museo come quello del 900 si allaccia a nuovi obiettivi urbani e di valorizzazione. Se l’Expo 2015 sta spostando il centro della città verso nuove aree, il Museo del Novecento riporta l’attenzione e la comunità milanese verso il centro storico, non solo attraversato da turisti ma anche da studenti, famiglie e addetti ai lavori che vogliano visitare e soprattutto “vivere” il nuovo spazio museale.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

3D Housing 05

100mq nel cuore di Milano, una casa realizzata in soli 7 giorni con tecnologie di 3D printing all’avanguardia.

La collezione 2017 di Dedar

Non manca neanche per la collezione 2017 l’esplorazione di Dedar negli ambiti di espressione grafica e arte tessile, e dei loro punti d’unione e forza espressiva nelle realizzazioni su telai […]

Innovations for customer service at next edition of MAPIC Cannes

Technology innovation is now an integral part of the evolution of retail real estate. It is helping enhance customer service and boost the attraction of shopping venues. It will be […]

Ultimi Articoli

FASHION

YATAY, la nuova sneaker sostenibile

Si chiama YATAY ed è una nuova sneaker attenta all’etica: realizzata artigianalmente in Italia con materiali ecologici di alta qualità, YATAY è una sneaker unisex che si rivolge al mercato del luxury con due silhouette: low and high.

FASHION

adidas Originals presenta Samba e Continental 80

Due silhouettes che arrivano dritte dagli archivi del brand tedesco

FASHION

RETROSUPERFUTURE LIMONE

L’occhiale per quest’estate? Il brand milanese RETROSUPERFUTURE continua a sfornare nuovi design, come LIMONE, ispirato agli anni ’70 italiani.

Top