Troppo belle per farle a fette ! Cake design

Ricordate le nostre spensierate, felici e direi banali “feste di compleanno” anni ’90 ? Fatte di salotti addobbati con ridicoli festoni, palloncini colorati, tovaglioli piattini e bicchieri di carta colorati […]

Ricordate le nostre spensierate, felici e direi banali “feste di compleanno” anni ’90 ? Fatte di salotti addobbati con ridicoli festoni, palloncini colorati, tovaglioli piattini e bicchieri di carta colorati che facevano a cazzotti fra di loro, per non parlare poi del momento decisivo, il momento della torta , che se a qualcuno andava bene veniva servita su di un vassoio di cartone color oro , c’era chi invece era più sfortunato, ahimè, con l’umiliante contenitore in alluminio classico da tiramisù !
Bene, detto questo, dimenticatevi del vostro passato, perché c’è chi (fortunatamente) nella seconda parte del 20 ° secolo negli Stati Uniti si inventò un nuovo, divertente ed impegnativo metodo di decorazione per torte; attenzione, da non confondere con il nostro “burroso pasticciere domenicale”, nulla da togliere, perché come da copione, grazie all’egocentrismo degli USA, con un po’ di ritardo, in ITALIA ha preso il sopravvento in questo settore, ed è esplosa una vera e propria moda, chiamata cake design !

Ormai questa nuova tendenza bizzarra oltre ad essere un MUST nel mondo del piccolo schermo, ha iniziato a far appassionare anche le umili cucine di casalinghe e non,facendole tornare un po’ bambine fra fantasia e pazienza iniziando così per gioco a pasticciare con questa famosa “pasta di zucchero” (che altro non è che plastilina commestibile) stampini, saccapoche, pirottini, confetture e innumerevoli decorazioni come tanti pezzettini del lego.
Se prima solo il giorno delle nozze era di maggiore importanza nell’allestimento e nella preparazione coreografica della torta, ora c’è da impazzire, i banali salottini anni ’90 sono OUT, ora preparatevi a tuffarvi in piccoli angoli di paradiso colorati, per ogni tipo di occasione, a vostra immagine e somiglianza, cupcakes, muffin, cake pops, torte che vengon su come palazzi, che oltre a rispecchiare la vostra personalità e il tema della festa, andranno anche a pendant con il vostro smalto !

Ma d’altronde tutto torna, noi Italiani cerchiamo di rubare “l’eccesso” agli USA, ma noi portiamo con orgoglio le nostre tradizioni, in effetti a chi non è capitato di trovarsi all’estero con svariarti cartelli esposti fuori ai ristoranti : “VERA PIZZA ITALIANA” ?!?
<<TUTTO IL MONDO è PAESE>>

Sara Sanseverino

Si definisce moody girl, curiosa e maniacale della MODA, motivo per la quale si è trasferita nella Capitale per portare avanti un master, dopo essersi laureata in "Scienze della moda e del costume" presso La Sapienza.
Campana DOC, ma amante della cucina BIO, auto-ironica ma tendenzialmente permalosa.
"A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco."
(E. De Luca)

Potrebbero Interessarti

Thalassa Home

Artigianato bohemien ispirato all’Egeo

adidas e GORE-TEX lanciano la giacca perfetta per la vita in città

GORE-TEX si unisce ad adidas Originals lanciando una giacca avveniristica con tecnologia KARKAJ, progettata insieme a Conroy Nachtigall, pioniere dell’abbigliamento funzionale.

“Indésirables”

Un nuovo brand che strizza l’occhio alle grafiche del maggio francese del ’68

Ultimi Articoli

ARTS

ARTEPARCO

Il designer Marcantonio inaugura il progetto di arte sostenibile nei boschi del Parco Nazionale d’Abruzzo

MADE IN ITALY

Artctory

Una startup per dare visibilità al made in Italy nel mondo

DESIGN

La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Federica Caserio e Giovanni Manzini sono l’anima creativa di BURRO STUDIO. In viaggio costante fra Milano e Verona, navigano fra branding, t-shirt ed eventi esotici.

Top