Documentary Platform

Il programma di Documentary Platform, archivio visuale online e offline, parte proprio da un’istanza sociale che attraverso l’obiettivo fotografico immortala il cambiamento che la modernità apporta nelle nostre vite, nel nostro paesaggio, nel nostro privato e nella nostra socialità, appunto. A cavallo tra la globalizzazione e la territorializzazione delle nostre esperienze quotidiane, esistono frammenti congelati nell’istante di uno scatto.


Giacomo Chiesa

“Crediamo che la fotografia, come osservazione consapevole delle trasformazioni e come pratica diffusa di appropriazione, possa avere un ruolo etico e persino politico nell’imparare a vedere la contemporaneità”
MICHELE CERA, FEDERICO COVRE

Il programma di Documentary Platform, archivio visuale online e offline, parte proprio da un’istanza sociale che attraverso l’obiettivo fotografico immortala il cambiamento che la modernità apporta nelle nostre vite, nel nostro paesaggio, nel nostro privato e nella nostra socialità, appunto. A cavallo tra la globalizzazione e la territorializzazione delle nostre esperienze quotidiane, esistono frammenti congelati nell’istante di uno scatto. Banchi di scuola al termine delle lezioni, facce comuni, parcheggi urbani, panorami italici. Ci si interroga, visualmente, sull’identità. Un’identità tacita e ordinaria, che cambia e lo fa impercettibilmente sotto la luce del sole mediterraneo, immobile ed eterno.


Cesare Fabbri


Filippo Brancoli

L’individuo è analizzato nel contesto comunitario, quello di una serata tra amici, di una gita “di massa” fuori porta. Sempre in contrasto con una natura accogliente e trasformata.


Giacomo Chiesa


Federico Covre

Questa natura, difatti, si sviluppa “illegalmente”, si erode e si riappropria, segnata dall’intervento dell’uomo-macchina e, a volte, lasciata intatta, incurante del tempo.


Fabio Barile


Francesco Millefiori

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Eat the Sun: lo stile unico di Flora Sigismondi

L’influente regista e fotografa presenta le nuove immagini dei più grandi nomi della musica e di Hollywood.

Inside Tangier: un tour delle case più belle di questo luogo pieno di fascino

L’interior designer Nicolò Castellini Baldissera unisce le forze con il fotografo di moda ed interni Guido Taroni

L’ARTE CONTEMPORANEA VINCE CON IL PREMIO FABBRI

Nella splendida cornice di Villa Brandolini di Pieve di Soligo

Ultimi Articoli

DESIGN

Hevea, il design danese incontra la gomma naturale

Progettare per i più piccoli, con un occhio alle sorti del pianeta…

KIDS

Kindsgut, giocattoli attraenti e di valore educativo

Pensati per l’infanzia, il periodo più prezioso della vita

KIDS

Pinch Toys, giocattoli eco-friendly

Fatti per durare nel tempo, morbidi e leggeri al tatto, e con il profumo del legno appena raccolto nei boschi della Croazia

Top