Track Of The Week//OTM

La scelta del pezzo di questa settimana sicuramente si discosta dalle precedenti sia per collocazione geografica che per gusto musicale, rispetto alle precedenti. Gli Acollective sono un gruppo di ben […]

Image

La scelta del pezzo di questa settimana sicuramente si discosta dalle precedenti sia per collocazione geografica che per gusto musicale, rispetto alle precedenti.
Gli Acollective sono un gruppo di ben 7 elementi nato e cresciuto a Tel-Aviv. La storia della loro formazione è molto simile a quelle delle altre band: si conoscono da una vita e hanno iniziato per gioco a comporre musica guadagnando, a suon di live, l’appoggio del pubblico. E così che approdano anche a festival di più ampio respiro quali Glastonbury, YNOT e non ultimo il SXSW.

Il 7 Luglio esce il loro nuovo album “Pangaea” su Alcopop! Records registrato in una vecchia fabbrica di calzature.
Insomma, le carte sono tutte in regola e il nuovo singolo “OTM” non è da meno.

One thought on “Track Of The Week//OTM”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

AW LAB IS ME Music Edition 2022

Ana Mena, Casadilego, e Il Tre , insieme ad Anna e Wad sono i volti del primo contest internazionale che consente un percorso formativo nel mondo della musica

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

Ultimi Articoli

DESIGN

Arredo da esterno per vivere l’estate a casa con stile

A volte non c’è vacanza più bella di quella a casa propria, soprattutto quando si hanno spazi all’aperto arredati e illuminati con stile e in armonia con l’ambiente.

TECH

Nuovi colori per i Beats Studio Buds

Gli auricolari true wireless perfetti per la bella stagione

FASHION

Views of Mount Kilimanjaro, la nuova collezione di Mini Rodini

L’ispirazione per la primavera/estate è il maestoso monte Kilimanjaro, gli animali che vivono con la montagna come sfondo, e la flora sorprendente che lo circonda.

Top