Galleria Doppelgaenger

A Bari da qualche mese si respira arte contemporanea anche tra le strade del centro storico, da quando la passione di due giovani amanti dell’arte è riuscita a concretizzarsi dando […]

A Bari da qualche mese si respira arte contemporanea anche tra le strade del centro storico, da quando la passione di due giovani amanti dell’arte è riuscita a concretizzarsi dando vita alla galleria Doppelgaenger. Diversamente da quanto spesso succede in questa terra, dove chi vuole vivere d’arte è spesso costretto a partire, o a vedere le proprie idee sempre un sogno irrealizzabile. Una bella sorpresa quindi poter apprezzare arti figurative, performance e installazioni nel cuore di Bari vecchia: è Palazzo Verrone ad ospitare la galleria, un tempo casa-torre medievale e poi palazzo gentilizio rinascimentale.

500 metri quadri disposti su tre piani, un pò casa un pò luogo espositivo che offre dimora alle arti del contemporaneo, ma anche ai galleristi ( Antonella Spano e Michele Spinelli) e ad i loro artisti: il progetto Xenia mira infatti ad accogliere l’artista, durante il periodo di installazione/produzione, rendendolo così un “membro temporaneo” dello spazio artistico/abitativo. Antonella ci ha raccontato qualcosa del nuovo punto di riferimento per chi ama l’arte a Bari.

1. Come è nata Doppelgaenger, e come indirizzate le vostre diverse esperienze ad un medesimo fine?
Doppelgaenger è nata dall’incontro di due giovani innamorati dell’arte contemporanea, che hanno condiviso il grande sogno di costruire una realtà internazionale nella propria terra d’origine.
Non è difficile chiudere il cerchio delle nostre esperienze: ogni progetto, ogni persona ed ogni gioia diventa un tassello importante della storia della nostra galleria.

2. Vi confrontate con un contesto provinciale. Può “l’arte” influenzare o definire l’identità di un territorio?
L’arte può influenzare l’identità del territorio nella misura in cui riesca ad avvicinare a sé i curiosi, creando nuovi punti di vista.

Leggi il resto dell’intervista sul sito adidas originals represent – basket profi.

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Curioso e appassionato, da sempre spett-attore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. Non inizia la giornata senza un cappuccino, non la termina senza un'occhiata ai suoi feed rss.

Potrebbero Interessarti

Citazioni pratiche – Fornasetti a Palazzo Altemps

In scena le incursioni artistiche di Piero e Barnaba Fornasetti tra i cortili e le sale del Museo di Palazzo Altemps

Ikea ha fatto l’ennesima pubblicità geniale

Grazie non solo alla suo effetto sorpresa, ma alla carica emozionale che porta con sé

MADE IN CATTELAND

Maurizio Cattelan invade i gift shop dei musei con MUSEUMS LEAGUE il progetto “art for all” dedicato ai tifosi dell’arte contemporanea

Ultimi Articoli

BAGS

Eastpak presenta i nuovi prodotti per il prossimo Autunno

Novità e collaborazioni presentate al Pitti Uomo 18.

BAGS

Moleskine presenta le nuove collezioni per il nomade urbano

Appuntamento al prossimo inverno per borse e zaini del famoso brand di taccuini

GOURMET

Carrefour Market CityLife

Non solo cibi di qualità, ma una vera e propria esperienza d’acquisto

Top