Generator Hostels Venice

Partiamo da un presupposto: l’Italia è bellissima e Venezia ne è uno dei gioielli più splendenti. Detto questo, in molti sono consapevoli dei costi a dir poco proibitivi e spesso […]

Partiamo da un presupposto: l’Italia è bellissima e Venezia ne è uno dei gioielli più splendenti. Detto questo, in molti sono consapevoli dei costi a dir poco proibitivi e spesso ingiustificati del settore turistico, tanto che molti nostri connazionali sono costretti ad emigrare anche per prendere il sole. Perciò, non potevamo che accogliere favorevolmente l’invito all’apertura del Generator Hostels Venice, nato sulle ceneri dell’antico Ostello Venezia, a Zitelle, sulle rive dell’isola di Giudecca.

foto
IMG_0534

Come alcuni sapranno, Generator è una catena di ostelli diffusi un po’ in tutta Europa: Copenaghen, Dublino, Berlino, Londra e Amburgo, a cui presto si aggiungeranno Parigi e Roma. Un’esperienza collaudata che promette di accompagnare viaggiatori più o meno giovani in giro per l’Europa, contenendo i costi ed avendo un occhio di riguardo per il design.
L’ostello di Venezia non sfugge a questa logica, proponendo un allestimento dal gusto internazionale, decontestualizzato dallo sfarzo rinascimentale diffuso, con una piacevole miscela di arredo vintage e soluzioni moderne, ed una selezione di riviste che include Monocle e Creative Review.

Le soluzioni di pernottamento si dividono in tre categorie: camerate da 10 letti, miste o solo femminili, con bagno in camera dotato dei servizi essenziali e di doccia, e camere private, da due a quattro posti, dotate di maggior comfort e facilities (specchio, scrivania, asciugamani). I prezzi partono da 15€, assolutamente abbordabili se considerate la distanza da p.zza San Marco (3 fermate di vaporetto) o dai Giardini della Biennale, raggiungibili in una ventina di minuti al massimo. A corredo, una serie di servizi quali wi-fi gratuito, lavanderia, american bar e ristorante. Al mattino, colazione continentale per far contenti tutti, soprattutto i tantissimi stranieri presenti, fra i quali una serie di arzilli vecchietti inglesi.

IMG_0523
IMG_0530
IMG_0507

Le camere sono pulite ed essenziali; ogni letto è dotato di luce e presa indipendenti, oltre che di uno spazio dove stivare i propri bagagli. La vista dalla nostra camera era spettacolare: facciamo parlare il video che abbiamo girato appena svegli.

Venezia è incredibile, non aggiungiamo altro, se non che l’accoppiata con la Biennale è fenomenale, ma preparate il cash perché ci sarà da spendere qualcosina.

Per info e prenotazioni, visitate il sito di Generator.

Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica. I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

Potrebbero Interessarti

Italian Shoes, il magazine dedicato alle scarpe più belle del mondo

Nasce la piattaforma web che vuole raccontare lo stile e l’eccellenza della calzatura made in Italy.

Aeré Store

Ha aperto i battenti a Milano Aeré Store, uno spazio dedicato alla moda indie di alto livello. Nato dalla mente di Azhar Safinova, che ha lanciato prima l’e-store aere-store.com, lo spazio […]

Elma Milani FW 2017: multimatericità per un look urban chic

Stile e funzionalità sono i principi fondamentali che hanno guidato la creazione della nuova collezione autunno/inverno di Elma Milani. Il nuovo brand emergente di calzature Made in Italy dirama le […]

Ultimi Articoli

ARTS

Citazioni pratiche – Fornasetti a Palazzo Altemps

In scena le incursioni artistiche di Piero e Barnaba Fornasetti tra i cortili e le sale del Museo di Palazzo Altemps

ADVERTISING

Ikea ha fatto l’ennesima pubblicità geniale

Grazie non solo alla suo effetto sorpresa, ma alla carica emozionale che porta con sé

BAGS

Eastpak presenta i nuovi prodotti per il prossimo Autunno

Novità e collaborazioni presentate al Pitti Uomo 18.

Top