Damon Albarn e un viaggio in Congo

Difficile pensare all’inglesissimo Damon Albarn in Congo, difficile soprattutto pensare che la sua indole brit-pop abbia trovato ispirazione nelle selvagge terre africane. Eppure è successo. D’altra parte è pur vero […]

Difficile pensare all’inglesissimo Damon Albarn in Congo, difficile soprattutto pensare che la sua indole brit-pop abbia trovato ispirazione nelle selvagge terre africane. Eppure è successo. D’altra parte è pur vero che molti artisti, ad un certo punto del loro percorso, fanno incursione in ambienti musicali diversi, distanti. Tanto per citare qualche esempio, nel corso dell’anno abbiamo visto Eddie Vedder dedicarsi all’ukulele, mentre Lou Reed è al lavoro con i Metallica. Damon Albarn, invece, è partito per il Congo per un nuovo progetto più etnico e che si avvicina alle sonorità raggae. Si tratta di un disco registrato in terra africana nell’arco di 5 giorni e che si è avvalso del contributo di musicisti locali. Il titolo dell’album è “Kinshasa One Two” ed uscirà digitalmente il prossimo 3 Ottobre e fisicamente il 7 Novembre. Il ricavato sarà devoluto alle iniziative di Oxfam (associazione di cui vi avevamo parlato su Polkadot) in Africa. E’ disponibile in streaming un primo brano, “Hallo”. Il risultato di questo incontro tra Uk e Congo, sembra promettere bene. Ovviamente però prima dell’ascolto fate tabula rada della vostra nostalgia per i Blur!

Mariella Tilena

Nella vita ho ricevuto due doni: una buona scrittura e una buona dose di curiosità. Forse avrei voluto ricevere anche il dono artistico del musicista, perchè le note per me valgono più di mille parole. Allora uso spesso la tastiera per raccontare di musica... ma non solo.

Potrebbero Interessarti

GoGo Penguin: a new jazz perspective

Welcome to the new jazz scenario where group interaction, individual voice and talent, improvisation and syncopation all come together in the most amazing performance by 3 young lads from Manchester. […]

UBI Banca ti regala musica e notti magiche

Pronti per provare a vincere i più bei concerti dell’estate? “Senza Parole” è una delle canzoni più famose di Vasco Rossi. Chissà quanti hanno immaginato di cantarla a squarciagola insieme […]

Avant-pop, musica video e arti digitali alla preview del C2C15 x Romaeuropa

Venerdì 16 e sabato 17 ottobre il Club to Club va in trasferta. Questa volta la meta prescelta per la preview del più importante festival italiano di arte e cultura […]

Ultimi Articoli

EVENTS

SPARKS, un festival “spaziale” in Puglia

Il festival pugliese compie 5 anni e si appresta a celebrare la creatività in tutte le sue forme dal 20 al 22 luglio a Putignano, a pochi chilometri da Bari.

DESIGN

Cacti Planters, i vasi per cactus ispirati a Frida Kahlo

Progettati da Anki Gneib per il brand svedese Nola, i Cacti Planters sono dei vasi per cactus che richiamano le forme e le proporzioni delle belle e pungenti piante tropicali.

FASHION

adidas Originals Futurepacer

Ispirate alle adidas Micropacer del 1984, le nuove adidas Originals Futurepacer spalancano le porte del futuro, grazie ad un design all’avanguardia che unisce mesh elasticizzato e strati di pelle di canguro.

Top